Palermo, con firma Regione recuperati 57 milioni per periferie. Varrica (M5S): “Dopo vent’an ni finalmente sbloccati fondi. Ora nuovo tavolo per avvio lavori”

Palermo, 4 gennaio – Con la firma del decreto da parte del presidente della Regione Siciliana si completa l’iter avviato quasi due anni fa dal deputato Adriano Varrica per il recupero dei 57 milioni di euro per le periferie di Palermo dimenticati e bloccati da 20 anni.

“Oggi – dichiara con soddisfazione Varrica – compiamo un altro passo importante per il rilancio dei quartieri Zen, Sperone e Borgo nuovo. Si completa quel percorso amministrativo che ho contribuito a riattivare nel marzo 2019 mettendo al tavolo il Comune e la Regione Siciliana”.

Adesso che i fondi sono stati recuperati non senza difficoltà, bisogna spendere entro i nuovi termini stabiliti. “Non bisogna prendere in giro i cittadini – dichiara l’esponente del Movimento 5 Stelle – la vera sfida è realizzare gli interventi nei 5 anni previsti dall’accordo. Per questo già lo scorso luglio ho promosso un incontro con l’Assessore Prestigiacomo del Comune di Palermo e il Provveditore alle opere pubbliche Ievolella, proponendo la stipula di una convenzione che possa sgravare almeno in parte gli uffici tecnici del Comune. Chiederó di riunirci nuovamente nei prossimi giorni per dare finalmente ai cittadini di Palermo ciò che per oltre vent’anni è stato inspiegabilmente negato” ha concluso.

Scheda riassuntiva con tappe e interventi Fondi per riqualificazione periferie di Palermo (Zen, Sperone e Borgo nuovo) e mappa interattiva con geolocalizzazione interventi:

https://www.adrianovarrica.it/fondi-per-riqualificazione-periferie-di-palermo-zen-sperone-e-borgo-nuovo/