Palermo, Mercato ittico, M5S: “Chiediamo urgente audizione Presidente Monti, valutare occasione per la città”

Palermo, 17 dicembre – “Dopo il voto di martedì sul Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni del Comune di Palermo, al quale non abbiamo partecipato anche per il clima di confusione e disaffezione creato dalla carenza di informazioni fornite all’Aula con una tempistica stringente, abbiamo ritenuto opportuno approfondire con il Presidente dell’autorità portuale Pasqualino Monti, per il tramite del nostro deputato Adriano Varrica, la prospettiva della cessione, dell’abbattimento e della ricostruzione del mercato ittico. Questo passaggio potrebbe rientrare nel complessivo intervento in atto relativo alla riqualificazione del molo trapezoidale, finanziato la scorsa estate con 25,5 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti proprio grazie alla sinergia istituzionale tra il Presidente Monti e il deputato Varrica”.
Lo dichiara il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Palermo composto dai consiglieri Antonino Randazzo, Viviana Lo Monaco e Concetta Amella.

“Riteniamo – hanno aggiunto i consiglieri M5S – che la possibilità di intervenire anche sul mercato ittico e di trasformare una struttura vetusta e pericolante in un complesso funzionale e armonico con la nuova visione porto-città meriti una piena consapevolezza e un’approfondita valutazione da parte del Consiglio comunale. Per questo, alla prossima capigruppo chiederemo una urgente calendarizzazione di questo tema, avendo acquisito la disponibilità del Presidente Monti a fornire ogni informazione utile per una eventuale rivalutazione di quanto deliberato, nell’esclusivo interesse della città. Come MoVimento 5 Stelle, lavoriamo per individuare soluzioni e cogliere ogni occasione che guardi al presente e al futuro di Palermo. Siamo certi che su questa proposta troveremo la condivisione e l’attenzione da parte di tutte le forze politiche”.