Sicilia, dopo le polemiche Musumeci su “scansafatiche”. Alaimo (M5S): “Diciamo basta a nomine ad hoc. Modificare Organismo Indipendente Valutazione dei dirigenti col DL Semplificazio ne”

Palermo, 26 luglio – “Dopo le assurde dichiarazioni del presidente della Regione Siciliana contro i suoi lavoratori, in pochi hanno sottolineato che tutti i 27 dirigenti generali, nominati nell’era Musumeci, hanno ottenuto con l’avallo del Governo regionale il salario accessorio pieno e l’indennità di risultato che valgono entrambi circa 50 mila euro su stipendi che si aggirano intorno ai 160 mila euro lordi all’anno. Di conseguenza, anche la grandissima parte dei 1.300 dirigenti ‘semplici’ ha incassato il premio. Ad esprimere valutazione positiva su tutti i dirigenti è stato l’OIV, Organismo Indipendenti di Valutazione della Regione siciliana che come Movimento 5 Stelle vogliamo normare per rendere più trasparente ed efficiente. Per questo motivo sto lavorando da tempo alla modifica di alcune norme che introdurremo nel DL Semplificazioni e che non solo imporranno il rispetto delle tempistiche di elaborazione e trasmissione del Piano e della Relazione della performance, per evitare che la programmazione dell’attività sia un mero adempimento burocratico e quindi a volte presentata addirittura a fine anno, ma che vincoleranno anche la scelta dei componenti che dovrà avvenire esclusivamente tramite sorteggio, per poter garantire l’indipendenza dell’organo. Diciamo basta alle nomine ad hoc”.

Lo dichiara Roberta Alaimo, deputata alla Camera del Movimento 5 Stelle.