Palermo, Randazzo (M5S): “Progetto forno crematorio per cimitero già approvato da 5 anni. Sinda co se ne ricordi”

Orlando rifletta anche su nomina dirigente Rimedio coinvolta in inchiesta via Miseno.

Palermo, 6 giugno –Vorrei ricordare a Leoluca Orlando, sindaco di Palermo che amministra dal 2012, che la sua giunta ha approvato già cinque anni fa un progetto preliminare per un nuovo forno crematorio al cimitero dei Rotoli e che la somma di 2,7 milioni di euro per la realizzazione è disponibile nel bilancio comunale. Pertanto, al posto di insistere ancora con continui e costosi interventi di ripristino del vecchio e obsoleto forno crematorio, che come è noto si guasta continuamente determinando disagi per i cittadini che sono costretti a recarsi a Messina o in altre regioni per cremare i propri cari, si ricordi del progetto e si adoperi per far realizzare in tempi rapidi il nuovo forno crematorio”. Lo dichiara il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Comune di Palermo, Antonino Randazzo.

Il Sindaco, inoltre risponda alla nostra interrogazione – conclude Randazzo – chiarendo se ritiene politicamente opportuno aver affidato l’incarico di responsabile dei Cimiteri alla nuova dirigente Daniela Rimedio che risulta coinvolta nel caso della presunta lottizzazione abusiva di via Miseno, con reati contestati poi estinti per prescrizione”.