RIFIUTI E CENTRI RACCOLTA, M5S: “RISORSE CI SONO, COMUNE PALERMO SI ATTIVI PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI”

PALERMO, 25 settembre – Il deputato del MoVimento 5 Stelle, Adriano Varrica, nei mesi passati ha ottenuto l’istituzione di un tavolo ministeriale con Regione e Comuni per supportare le aree metropolitane siciliane con basse percentuali di raccolta differenziata, in primis quella di Palermo. Nell’ambito di tale percorso ha chiesto al Ministero dell’Ambiente guidato da Sergio Costa un impegno per individuare somme da destinare al miglioramento della raccolta differenziata e implementare il porta a porta. Nel frattempo, lo stesso deputato Adriano Varrica, il deputato regionale Giampiero Trizzino e il consigliere comunale Antonino Randazzo, hanno inoltrato nota al Sindaco di Palermo e all’assessore competente per i rifiuti, Giusto Catania per chiedere un impegno da parte del Comune al fine di partecipare al bando che consentirebbe di ottenere finanziamenti della Regione Siciliana fino a 800.000 euro per realizzare nuovi centri comunali di raccolta, o potenziare le strutture esistenti. La scadenza dell’avviso è fine ottobre e sembra che ancora non sia stato presentata nessuna istanza dal Comune. “Il nostro auspicio – dichiarano Varrica, Trizzino e Randazzo – è che l’amministrazione si attivi per accedere a questi consistenti finanziamenti. Perdere tale occasione sarebbe gravissimo. I centri comunali di raccolta sono un pilastro della virtuosa gestione dei rifiuti, consentendo il recupero dei materiali e gli sgravi d’imposta per i cittadini che operano con coscienza. Si parla continuamente di scarsità di risorse finanziarie pubbliche, non si può prescindere da queste opportunità”.