Decreto Dignità, Trizzino (M5S Camera): “Manovra di grande respiro e responsabilità politica”

“Continuiamo a lavorare per salvaguardare i cittadini e le piccole imprese: il D.L. ‘dignità’ presto sarà realtà, ha assicurato il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio. La manovra, di grande respiro e responsabilità politica, prevede sanzioni per le grosse società che sceglieranno di delocalizzare i propri servizi. Altri importanti provvedimenti riguarderanno i contratti a breve termine, l’abolizione dello spesometro e dello split payment, strumenti che hanno contribuito ad indebolire le piccole aziende. Intanto, nelle more dell’approvazione del D.L., con Decreto del 27 giugno 2018 è stata rinviata al 2019 l’introduzione dell’obbligo della fatturazione elettronica, evitando così l’imminente sciopero dei benzinai. La fatturazione elettronica verrà introdotta soltanto quando le imprese avranno avuto tempo e modo di adeguarsi ai nuovi standard.
Giustizia sociale e tutela dei più deboli sono i capisaldi del nostro mandato”.

Giorgio Trizzino, M5S Camera