DAT, Trizzino (M5S Camera): “Consiglio di Stato per dare risposta ai dubbi interpretativi inerenti il decreto”

“Tra i primi provvedimenti che bisogna attuare, l’istituzione di una banca dati delle direttive anticipate di trattamento (DAT) è prioritario. Le DAT garantiscono a ogni individuo maggiorenne capace di intendere e di volere il diritto di scegliere i trattamenti sanitari a cui sottoporsi e la terapia che ritiene più opportuna tra quelle indicate, oltre ad esprimere consenso o dissenso rispetto ai trattamenti sanitari suggeriti. Ci siamo rivolti al Consiglio di Stato per dare risposta ai dubbi interpretativi inerenti il decreto che stabilisce le modalità di registrazione delle DAT nella banca dati istituita presso il Ministero della Salute, al fine di rendere più efficiente la raccolta delle informazioni e velocizzare il sistema.
Il rispetto delle volontà di chi è sottoposto a trattamenti sanitari rappresenta per me una priorità inalienabile, anche se sono consapevole che il cambiamento culturale sarà lungo ma inarrestabile”.

Giorgio Trizzino, M5S Camera